Home Foto Dove Siamo Contattaci forma Richiesta
Home
Foto
Dove Siamo
Contattaci forma
Richiesta
  

Niscemi rientra nella provincia di Caltanissetta, a 332 metri sul livello del mare, sviluppata su di una collina rientrante nella parte terminale dei Monti Erei e le pendici degli Iblei e con un panorama occidentale sulla vallata del Fiume Maroglio e la piana di Gela. La citta' comprende circa 27.000 abitanti.

L'impianto urbanistico si rivela con un dedalo di strade che si intersecano a scacchiera e chiare reminescenze edilizie risalenti al XVII secolo.

Il passato storico cittadino si puo' ricostruire grazie ai resti dei primi insediamenti risalenti alla cultura sicula e sicana ed alla necropoli con le tombe a tholos ed a forno risalenti all'epoca dei Disueri - cioe' il XIII secolo A. C.

L'eta' moderna cittadina inizia il 1620 quando il centro fu concesso a Giuseppe Branciforti. Pochi anni dopo il nobile ottenne anche il titolo di Principe di Niscemi.
 

Dal punto di vista naturalistico, Niscemi va ricordata per la presenza di vari boschi, come quello della "Sughereta" - costituito da querce da sughero, i vari querceti ed il bosco della Castellana. A quest'ultimo si lega una leggenda in base alla quale un pastore si inoltro' in tale oasi verde alla ricerca di un suo bue e lo trova inginocchiato davanti ad una sorgente dove galleggiava un velo di seta raffigurante la Madonna col Bambin Gesu'. Tale evento porto' all'edificazione di un Santuario dedicato alla Madonna. La festa, sempre in onore della Madonna, e' effettuata ogni anno alla fine di agosto grazie al lavoro della Confraternita di Maria SS. Del Bosco e prevede celebrazioni sacre, le varie processioni della Vara, gare e l'atteso Palio dei Cavalli.

Niscemi raccoglie vari monumenti sacri e civili che meritano una attenta visita, come la Chiesa Madre intitolata a Santa Maria dell'Odigitria e la settecentesca Chiesa intitolata all'Addolorata

.

Home | Foto | Dove Siamo | Contattaci forma | Richiesta
Site Map